Scheda 5
Aumentando il peso del veicolo, aumenta lo sforzo di trazione e occorre innestare una marcia più bassa A parità di forza frenante, lo spazio di frenatura è maggiore con l'aumentare della massa del veicolo Lo sforzo di trazione aumenta se saliamo di marcia La forza motrice in parte viene trasmessa a terra La forza peso non dipende dall'inclinazione della massa L'energia cinetica aumenta con l'aumentare dei tempi di reazione del conducente La forza centripeta opponendosi alla forza centrifuga consente di percorrere una traiettoria curvilinea La forza motrice è la forza sterzante generata dal motore endotermico o elettrico La deriva dipende dalla convergenza Le strade extraurbane principali sono percorribili solo da alcune categorie di veicoli Su un'autostrada con tre corsie per senso di marcia è consentito, ad un autobus lungo 8 metri e di massa a pieno carico inferiore a 5 tonnellate, di circolare sulla corsia più a sinistra Se sulle strade di montagna l'incrocio tra un veicolo di massa massima complessiva è inferiore al 3,5 t con altro di massa massima complessiva superiore a 3,5 t.. sia malagevole, la retromarcia deve essere effettuata dal veicolo più pesante Sulle strade extraurbane principali a tre corsie per senso di marcia, il sorpasso può essere effettuato utilizzando una qualunque delle tre corsie Il coefficiente di aderenza aumenta se la superficie è bagnata All'interno dei centri abitati, salvo diversa segnalazione, quando una carreggiata è a due o più corsie per senso di marcia, si deve percorrere la corsia libera più a destra La deriva è l'angolo che si crea tra due assi del veicolo All'aumentare dello sbalzo posteriore diminuisce il beccheggio La forza motrice è la forza propulsiva generata dal motore endotermico-elettrico La maggior deriva delle ruote posteriori diminuisce il comportamento sovrasterzante del veicolo La posizione del baricentro varia in funzione sia del carico che del suo posizionamento sul veicolo Le strade regionali collegano i capoluoghi di provincia della stessa regione. Nelle strade extraurbane principali, le corsie diverse da quella di destra sono destinate al sorpasso In caso di comportamento sovrasterzante del veicolo bisogna frenare a fondo La resistenza aerodinamica all'avanzamento aumenta sulla superficie stradale bagnata La forza peso si spiega tenendo presente che ogni corpo posto sulla superficie terrestre è attratto dalla terra Il rollio del veicolo non è influenzato dal comportamento di guida Dal punto di vista amministrativo le strade sono classificate in, autostrade, strade extraurbane principali, strade extraurbane secondarie e strade urbane di scorrimento In regime di sovrasterzo il veicolo non è in grado di girare a sufficienza In regime di sovrasterzo il veicolo curva meno di quanto voluto dal conducente La marcia per file parallele può essere disposta dall'agente del traffico La deriva viene misurata in occasione della revisione periodica del veicolo Aumentando poco la velocità aumenta molto la resistenza aerodinamica all'avanzamento Il rischio di sfregare posteriormente, al termine di una rampa percorsa in discesa, aumenta con la lunghezza dello sbalzo Le brusche frenate determinano un usura più rapida dei freni Il coefficiente di penetrazione aerodinamica (cx) dipende dal peso del veicolo Una brusca frenata potrebbe causare un pericoloso spostamento delle merci trasportate nel vano di carico Un veicolo si dice sottosterzante quando l'angolo di deriva dell'asse anteriore è superiore a quello dell'asse posteriore La tecnica correttiva al sovrasterzo comporta un momentaneo e rapido intervento del volante verso l'interno della curva Le intersezioni a raso sono presenti sulle strade extraurbane secondarie Il coefficiente di aderenza fra pneumatico e asfalto aumenta se l'asfalto è rugoso. L'altezza baricentrica del veicolo scarico è costante In regime di sovrasterzo il veicolo tende a girare su se stesso facendo perno sulle ruote anteriori Se due autobus si incrociano su strade forte pendenza, dove non sia possibile il loro transito contemporaneo, la manovra di retromarcia, se necessaria, compete al veicolo che procede in salita La forza centripeta interviene durante la discesa del veicolo In regime di sovrasterzo il veicolo curva più di quanto voluto dal conducente Per avere una forza di trazione più elevata, occorre utilizzare una marcia più bassa Le strade extraurbane principali sono prive di intersezione a raso La tecnica correttiva al sovrasterzo comporta di accelerare senza agire sul volante La forza di attrito comporta l'abbassamento del baricentro del veicolo Il conducente la cui marcia è ostacolata da un cantiere, deve dare la precedenza ai veicoli che prevengono in senso opposto Inserendo una marcia più alta diminuisce il coefficiente di penetrazione aerodinamica (cx) Si definisce "strada" qualunque area sulla quale possono transitare pedoni, veicoli, animali L'entità del fenomeno del rollio dipende dallo stato delle sospensioni Il beccheggio può dipendere dalla flessibilità e morbidezza delle sospensioni Il rischio di sfregare sull'asfalto all'inizio di una rampa percorsa in salita aumenta con la lunghezza dello sbalzo L'efficienza delle sospensioni influisce sul comportamento in curva del veicolo Il rollio del veicolo, detto anche coricamento, influisce negativamente sull'aderenza degli pneumatici La forza centrifuga è maggiore quanto maggiore sono la velocità e la massa dei veicoli La forza centrifuga può far ribaltare un veicolo La forza centripeta interviene quando il veicolo percorre una curva
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy