Scheda 3
L'insufficiente pressione degli pneumatici diminuisce la possibilità dell'insorgenza del fenomeno dell'aquaplaning Il modulatore di pressione in funzione del carico regola l'intensità della forza frenante in funzione del carico del veicolo L'insufficiente pressione dell'aria nei serbatoi o nel circuito frenante impedisce al veicolo munito di freno di stazionamento a molla di mettersi in movimento E' necessario aumentare la forza di trazione con l'aumentare del carico L'intasamento del filtro dell'aria del motore provoca l'emissione di fumo bianco allo scarico L'azione del rallentatore è comandata dal conducente La mancata equilibratura dello pneumatico ne provoca un anomalo consumo L'intasamento del filtro dell'aria del motore provoca l'emissione di fumo nero allo scarico Periodicamente deve essere controllato che lo sterzo non abbia un gioco eccessivo L'uso combinato di freno e rallentatore è azionato da un dispositivo automatico L'omessa sostituzione del filtro dell'olio ne provoca l'intasamento Nell'impianto frenante pneumatico integrale i serbatoi contengono olio per il circuito frenante Il filtro del carburante intercetta le impurità contenute nel carburante L'aria delle sospensioni pneumatiche proviene dal serbatoio destinato ai servizi All'aumentare della pendenza in salita è necessario inserire una marcia più bassa al fine di aumentare lo sforzo di trazione Un'insufficiente pressione di gonfiaggio degli pneumatici provoca un eccessivo consumo dei bordi del battistrada Il rallentatore interviene automaticamente quando si supera la velocità di 80 km/h La forza frenante è amplificata dal servofreno Il rendimento ottimale del motore si ha in corrispondenza della coppia massima Il conducente che verifica che vi sia un' avaria di uno dei due circuiti dell'impianto frenante, può continuare a circolare purchè l'altro circuito sia efficiente Il funzionamento dei motori è descrivibile attraverso le curve caratteristiche di coppia e di potenza Periodicamente deve essere controllato il livello del liquido dei freni per consentire il corretto funzionamento dell'impianto frenante In salita, a parità di pendenza, all'aumentare del carico è necessario inserire una marcia più bassa per ottenere uno sforzo di trazione maggiore La pressione degli pneumatici va controllata periodicamente Il rallentatore è efficace in quanto agisce direttamente sullo scarico del motore La troppo rapida escursione dell'ago del manometro dell'aria durante la marcia può essere determinata dalla presenza di acqua nel serbatoio dell'aria dell'impianto frenante Periodicamente deve essere controllato il livello dell'olio del differenziale per consentire il corretto funzionamento dei satelliti e dei planetari Il freno oleopneumatico agisce sull'albero di trasmissione La rottura della tubazione dell'aria compressa di una dei due circuiti dell'impianto frenante, non compromette l'efficienza dell'altra Il convertitore pneumo-idraulico mette in pressione l'olio del circuito di lubrificazione dell'impianto frenante Il compressore dell'impianto frenante oleo-pneumatico è comandato dall'albero della trasmissione I serbatoi dell'impianto frenante oleo-pneumatico sono muniti di valvola di protezione L'insufficiente temperatura del motore impedisce al veicolo di mettersi in movimento Il modulatore di pressione in funzione del carico consente di variare l'altezza del pianale del veicolo Lo sfarfallamento dello sterzo può essere causato dalla non corretta convergenza delle ruote anteriori L'accensione della spia della temperatura del liquido di raffreddamento del motore può essere causata dalla rottura della cinghia trapezoidale Il freno motore limita la fuoriuscita dei gas di scarico Sterzare a veicolo fermo provoca un' usura anomala dei pneumatici Nei freni oleopneumatici il fluido frenante è costituito da una miscela di olio ed aria La diversa pressione di gonfiaggio degli pneumatici di uno stesso asse comporta uno scostamento dalla traiettoria rettilinea Il circuito frenante pneumo-idraulico è dotato di deumidificatore Il convertitore pneumo-idraulico converte la pressione pneumatica in pressione idraulica L'accensione della spia della temperatura del liquido di raffreddamento del motore può essere causata dal difettoso funzionamento del termostato. L'intasamento del filtro dell'aria del motore provoca l'ingresso di sostanze estranee nella camera di combustione Il distributore a mano agisce sul rallentatore di velocità Le alte temperature dei freni ne migliorano le prestazioni Il freno motore è particolarmente efficiente alle alte velocità L'intasamento del filtro del carburante comporta perdita di efficienza del motore La corretta pressione di gonfiaggio degli pneumatici è indipendente dal carico del veicolo L'uso del solo rallentatore non garantisce un rapido arresto del veicolo Un veicolo a pieno carico ha minor inerzia dello stesso veicolo scarico Il controllo della corretta accensione dell'impianto di illuminazione può essere svolto solo da elettrauto L'anomalo funzionamento dell'alternatore compromette l'efficienza dell'impianto frenante pneumoidraulico Il circuito frenante pneumo-idraulico prevede la contemporanea presenza di aria ed olio I freni a tamburo hanno una minore superficie di attrito dei freni a disco La pressione dell'aria nel serbatoio dell'impianto frenante può aumentare oltre il limite di esercizio, se il conducente, durante la marcia, utilizza scarsamente i freni. Il depuratore dell'impianto frenante elimina le impurità che si trovano in sospensione nell'aria compressa L'avaria della pompa dell'acqua di raffreddamento impedisce all'alternatore di ricaricare la batteria L'accensione della spia della temperatura del liquido di raffreddamento del motore può essere causata da un'alta pressione del liquido di raffreddamento L'anomalo funzionamento dell'alternatore non compromette l'efficienza dell'impianto frenante pneumoidraulico
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy