Scheda 4
Nelle discese ripide bisogna impiegare le marce basse Se aumenta la pendenza della strada, è opportuno ridurre la marcia Un'autocisterna carica è meno soggetta al fenomeno del beccheggio La frenata agisce sia sul veicolo sia sui passeggeri La forza di inerzia varia con il mutare del coefficiente dell'aderenza del fondo stradale Si definisce "strada" l'area ad uso pubblico destinata alla circolazione dei veicoli dei pedoni e degli animali Per arrestare un veicolo nello spazio minimo il conducente deve evitare il bloccaggio delle ruote La forza centrifuga è inversamente proporzionale al raggio della curva Lo sbalzo posteriore di un veicolo a due assi è la distanza intercorrente tra l'asse posteriore e il limite della sagoma del veicolo Il baricentro è il punto nel quale, per convenzione, sono da considerarsi applicate le forze agenti sul veicolo Su un'autostrada con tre corsie per senso di marcia è consentito ad un autobus lungo 6,5 m e di massa a pieno carico di 7,5 t. di circolare sulla corsia più a sinistra Le strade extraurbane principali sono tutte strade statali Una brusca frenata potrebbe essere causa di lesioni per i passeggeri dell'autobus Per svoltare a destra i conducenti devono porre particolare attenzione alla parte posteriore interna del veicolo La svolta dei veicoli alle intersezioni è condizionata dal loro passo e dagli sbalzi Entrando in una curva di raggio stretto è necessario inserire una marcia più alta Le strade extraurbane principali hanno intersezioni a raso Il sottosterzo aumenta in caso di scarsa aderenza Il beccheggio è un movimento destabilizzante che può comportare un pericoloso spostamento del carico Il sottosterzo aumenta nelle curve in salita L'angolo di deriva è maggiore nei veicoli dotati di servosterzo Lo spostamento del baricentro influenza la stabilità del veicolo La frenata agisce sul veicolo ma non sui passeggeri L'autostrada rientra nella classificazione delle strade Il rischio di ribaltamento del veicolo in curva aumenta quando aumenta la forza centrifuga Su strade a forte pendenza, in caso di incrocio malagevole, il veicolo che procede in salita, se dispone di una piazzola di sosta, deve dare la precedenza La forza motrice è la forza propulsiva generata dal motore Aumentando lo sbalzo posteriore aumenta l'effetto sottosterzante del veicolo La marcia per file parallele è vietata ai veicoli aventi lunghezza superiore a 12 metri La forza di attrito tende a mantenere il veicolo in movimento costante Il rischio di ribaltamento del veicolo in curva aumenta quando il baricentro è più alto La frenata brusca sovraccarica l'asse posteriore In caso di brusca frenata il carico del veicolo potrebbe cadere all'indietro La forza di attrito contrasta lo scorrimento di superfici a contatto Il coefficiente di aderenza varia fra uno e due Le strade regionali collegano i capoluoghi di due regioni diverse L'angolo di deriva è l'angolo che si crea tra la traiettoria ideale e quella reale La tecnica correttiva al sovrasterzo applicata ad un veicolo a trazione posteriore comporta che si dovrà rilasciare l'acceleratore per agevolare la ripresa di direzionalità del veicolo Nei centri abitati è di regola vietata la circolazione dei veicoli di massa a pieno carico superiore a 7,5 t. sui binari tranviari a raso La forza centrifuga si modifica variando la velocità La resistenza aerodinamica all'avanzamento è direttamente proporzionale alla potenza massima del motore La forza di resistenza aerodinamica all'avanzamento è proporzionale al quadrato della velocità del veicolo La tecnica correttiva al sovrasterzo comporta una momentanea sterzata verso l'esterno della curva Quando l'incrocio tra due veicoli non sia possibile per la presenza di un ostacolo, il conducente la cui marcia è ostacolata, deve dare la precedenza ai veicoli provenienti in senso opposto Il beccheggio del veicolo è un movimento fastidioso per i passeggeri ma non pericoloso in quanto non comporta la riduzione di aderenza degli pneumatici Se un autotreno ed un autobus si incrociano su una strada in pendenza dove non sia possibile il loro transito contemporaneo, la manovra di retromarcia compete all'autotreno In regime di sovrasterzo il veicolo tende a chiudere la traiettoria della curva per effetto della deriva delle ruote anteriori La differente pressione degli pneumatici di un'asse modifica il baricentro La deriva dipende dal carico del veicolo La forza centripeta è proporzionale alla velocità e alla massa dell'oggetto Le strade comunali congiungono il capoluogo del comune con le sue frazioni La forza motrice viene assorbita completamente dal motore Dal punto di vista amministrativo le strade sono suddivise in statali, regionali provinciali comunali Se un autotreno ed un autobus si incrociano su una strada in pendenza dove non sia possibile il loro transito contemporaneo, la manovra di retromarcia compete all'autobus La deriva dipende dalla forza laterale che agisce sulle ruote Nelle strade extraurbane principali a tre corsie per senso di marcia la corsia di destra è riservata alla marcia dei veicoli lenti La forza peso è uguale alla somma della sua massa più l'accelerazione di gravità La forza di inerzia si oppone al rallentamento del veicolo Se due autobus si incrociano su strade forte pendenza, dove non sia possibile il loro transito contemporaneo, la manovra di retromarcia, se necessaria, compete al veicolo che procede in discesa Un veicolo in movimento è dotato di energia cinetica proporzionale alla sua massa
Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, eBrave S.r.l. utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy